LATERIZIO & ACUSTICA

Il binomio “LATERIZIO & ACUSTICA” nasce dal fatto che la base del principio fisico su cui si basa l’isolamento acustico nelle strutture edilizie italiane è la massa del laterizio stesso.

Ogni struttura permette un buon isolamento acustico a partire dalla massa e dalle modalità di posa del laterizio.
La fornace Pilone sta effettuando uno studio di ricerca e modellizzazione del laterizio applicato all’ingegneria acustica in opera.

Il vasto panorama normativo scinde in forma netta il produttore dei materiali per l’edilizia dal realizzatore d’opera, distinguendone le responsabilità e l’effettiva operatività di cantiere.
Il percorso di ricerca ha portato ad analizzare in forma quantitativa e non solo qualitativa l’incidenza delle masse e l’incidenza degli isolanti termo acustici, i risultati ottenuti mutano in forma significativa le correnti di pensiero sulla efficacia della muratura a “pacchetto multistrato” rispetto alle rilevanti prestazioni dei singoli laterizi.
Nella tipologia edilizia italiana si devono basare le analisi sulle masse dei laterizi e sulle risposte dinamiche della struttura.

Gabriele Angaramo

INQUADRAMENTO NORMATIVO

La norma UNI 11367:2010 richiede, per caratterizzare il comportamento acustico degli edifici, di valutare:

– isolamento acustico di facciata normalizzato rispetto al tempo di riverberazione;

– potere fonoisolante apparente fra differenti unità immobiliari;

– livello sonoro di calpestio fra differenti unità immobiliari, normalizzato rispetto all’area equivalente di assorbimento acustico;

– livello sonoro equivalente degli impianti a funzionamento continuo, normalizzato rispetto al tempo di riverberazione;

– livello sonoro massimo degli impianti a funzionamento discontinuo, normalizzato rispetto al tempo di riverberazione.

La misurazione di tali parametri effettuata al termine dell’opera e il confronto con i limiti del prospetto 1 definiscono la classe dell’edificio.

Risulta come livello di base la classe III che assume in particolare per i divisori tra alloggi il valore minimo richiesto dal D.P.C.M 5/12/1997.

Quest’ultimo rimane attualmente il riferimento legislativo unico per valutare i requisiti minimi di isolamento acustico di un edificio.

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Le simulazioni effettuate dalla Vicenzo Pilone, confrontate con i collaudi effettuati in campo, hanno prodotto risultati raccolti nella pubblicazione allegata, che si propone come strumento utile per una prima valutazione previsionale del comportamento in opera delle soluzione individuate.

  Laterizio e acustica (scarica PDF)

VINCENZO PILONE SRL - 12084 Mondovì (Cuneo) Piemonte - Via Vecchia di Pianfei 2b - info@pilone.it
Cap. Soc. € 1.156.765.= Int. Vers. Reg. Imp. - Cod. fisc. e P.IVA: 00621350040 - REA CCIAA di CUNEO N. 11242

SITEMAP | PRIVACY | COOKIES